Calexico Sommacampagna VR 10/07/2018

I Calexico sono una band fondata da Joey Burns e John Convertino, cantante e chitarrista il primo, batterista il secondo. La loro caratteristica è fondere stili musicali messicani ed americani, creando una immaginaria frontiera musicale. La musica dei Calexico non ha confini, ma rispetto e dignità, una colonna sonora da deserto western, un po’ alla Ennio Morricone.

Il concerto era per la maggior parte incentrato sugli ultimi album, dove le canzoni sono per lo più ballate che mantengono le influenze musicali messicane e rock americane. La loro musica trasmette calore ed umanità, perché intreccia le radici del folklore messicano con quello rock, con un suono contemporaneo.

Un tema sfiorato discretamente e in modo intelligente è stato quello dell’immigrazione: due volte Joey Burns ce l’ha ricordato.
La prima introducendo una canzone pensando ai “neighbors” (vicini di casa), intesi come persone e non separati solo da un confine geografico. La seconda volta nel finale durante il bis: i Calexico hanno citato nella canzone “Güero canelo” una strofa di “Desaparecido” di Manu Chao.

Sebbene la band provenga dall’Arizona è riuscita idealmente ad avvicinare la provincia veronese alle terre desertiche del confine messicano e statunitense.

I due Calexico si sono fatti, diciamo così, le ossa nei Giant Sand di Howe Gelb.

Il post è dedicato agli Amici (loro sanno chi sono).

Howe Gelb dei Giant Sand Verona 28/03/2003

Qualche giorno stavo rimettendo a posto un po’ di cose e mi sono capitate fra le mani delle vecchie foto su pellicola.
Erano di un concerto del 2003 all’Interzona di Verona. Il musicista era Howe Gelb, il leader e fondatore dei Giant Sand.
Howe Gelb suonò da solo, alternandosi alla chitarra, al pianoforte e utilizzando un lettore CD per degli intermezzi di canzoni di suo gusto.

La voce calda e profonda di Howe Gelb ha accompagnato la serata, quasi fossimo in un saloon sperduto nel deserto dell’Arizona. I pezzi erano scarni ma interpretati con passione.
Curiosa fu anche l’esecuzione di alcuni passaggi al pianoforte suonato con la scarpa, mentre arpeggiava alla chitarra.

Ecco le immagini del concerto, dopo averle scansionate.

→ Prosegui la lettura di Howe Gelb dei Giant Sand Verona 28/03/2003