Io, Daniel Blake di Ken Loach

Daniel non può riprendere a lavorare a 59 anni dopo un arresto cardiaco. La sua vicenda diventa assurda perché il sistema che dovrebbe aiutarlo, con la sua burocrazia lentamente lo immobilizza, senza fargli ottenere il legittimo sussidio di disoccupazione per invalidità. Il protagonista non si arrende e continua tenacemente la quasi disperata richiesta.
Ken Loach racconta la vicenda con realismo, con un pizzico di ironia e un profondo rispetto per i personaggi.
Il regista mostra i meccanismi articolati che schiacciano Daniel e le storie che si intrecciano con lui.
Un film speciale sul senso di solidarietà e con una critica sociale molto attuale.
Memorabile la scena di Daniel con la bomboletta spray.

Io, Daniel Blake trailer ufficiale

Voto:
Film voto ciack 4 icona

10 commenti per Io, Daniel Blake di Ken Loach

  • Conosco Ken Loach, questo film non l’ho visto, ma immagino… il sociale è una sua specialità, e in questo è praticamente unico in questi ultimi anni.

    • Enri1968

      Guarda Guido, cerca di recuperarlo, Ken il rosso ha fatto un film straordinario, si entra subito in empatia con Daniel. Ci sono dei momenti memorabili.

  • Lo vedrò di sicuro!

    • Enri1968

      Io, Daniel Blake è stato uno dei miei film preferiti del 2016, il protagonista praticamente un eroe. Grazie.

  • Finalmente l’ho visto… meritava alla grande. Per nulla didascalico, nonostante il titolo, è un film dove non si concede nulla allo spettatore, si descrive la realtà attuale per quella che è. Del resto, Loach è sempre Loach!

    • Enri1968

      Verissimo. Un bel film sotto tutti i punti di vista.
      Ho portato i miei figli a vederlo e sono sicuro che gli rimarrà il senso di solidarietà dei personaggi, nonostante il finale amaro ma reale.

  • Amo Loach, non lo perdo di certo: lo fanno proprio al cinema qui da me questo weekend.

  • Proprio oggi dovevamo andarlo a vedere, poi purtroppo non siamo riusciti … spero riusciremo nei prossimi giorni. Un film di Loach merita sempre, questo, mi pare leggendoti, ancora di più.

    • Enri1968

      Non lo perdere, davvero merita.
      Ken il rosso riesci a leggere la realtà inglese non molto lontana dalla nostra per certi aspetti.
      Bellini personaggi che ruotano attorno a Daniel… Mi dirai … Ciao!

Se ti va, rispondi, mi farà piacere leggere un tuo commento, grazie.