Tutto andrà bene 16

Nei primi giorni dell’anno, ci eravamo messi come possibile meta dove trascorrere un finesettimana, la città di Torino e la visita al Museo Egizio, ma in questo periodo “restiamo a casa“. Così, appresa l’iniziativa di una ventina di musei italiani di consentire visite gratuite on-line (tg24Sky), oggi abbiamo guardato alcune interessanti opere conservate presso il Museo Egizio accompagnati dal direttore del museo in persona …. seguiteci anche Voi ….

18 commenti per Tutto andrà bene 16

  • @Anna. Ciao. Non ho visto “rispondi” sotto il tuo commento, ecco che leggi questa risposta che sta “distante” dal tuo scritto..- te lo sto scrivendo come se fosse un problema.
    Allora, leggo “A lei darebbe fastidio se una ragazza come me …” Cosa? Fasti… ma no!!! Certo che puoi chiedermi come sto. Sto bene grazie. “con i vicini attraverso balconi e finestre..”. Gia’ ti va bene, sai? Io, come tutti in un paese di sardegna, abbiamo case con pianoterra e primo piano al massimo, alcuen case con il solo piano terra; ho vicini di casa tutti anziani (belle persone, per carta’, ma sono sempre..in quaanten..) vedo pochissima gente quando mi affaccio in strada. Comunico con gli amici del paese via chat o telefono, ne vedo qualcuno quando esco per la spesa o per altra esigenzza, tipo farmacia.
    A proposito di gatti, io ne ho uno in casa, anzi una, è una lei.
    Tuo padre visita spesso il mio blog (ah, i miei blog, ne ho due), se lo apri anche tu, vedi la gatta (è fra i primi post.) .Sei invitata, okay? ‘notte, ciao 🙂

    Marghian

  • iniziativa interessantissima, che vale per tutti i musei e ne vale la pena, almeno si pensa di esserci veramente, o perlomeno incentiva a visitarli davvero una volta finita l’emergenza. Quello egizio di Torino l’avevo visitato anni fa, prima della risistemazione, e devo dire che è veramente suggestivo…

    • Ci auguriamo tutti di poterlo ri/visitarlo al più presto! Il video con il direttore del museo è stato molto invintante e come dici tu suggestivo.

  • Mi auguro che presto, si torni a visitarlo dal vivo.
    Sereno giorno.

  • Un’esperienza magnifica. Noi lo abbiamo visitato, stupendo.

  • Ah, bellissimo. Io…ho fatto appena in tempo, l’ho visitato /ri..ri..rivisitato a fine dicembre (ero a Torino per Natale-Capodanno, ripartito per la Sardegna il 4 gennaio. L’ho visto quattro, cinque volte e l’ulòtima volta commentato, in videomessaggi ad amici su whats app. Tu…sei per la versione ufficiale che erano delle tombe, e che corridoi e piu’ camere, e tunnel, erano solo per depistare il ladri?
    Io non penso ad una matrice “extraterrestre”, ma non condivido tutta questa certezza che fossero solo tombe (oddio, puo’ anche essere….), come mi lascia basito che una mirabile complessita’ interna fosse solo..per confondere i ladri. Forse non la conosco bene, la religione egizia, ma la trovo un po’ infantile, se e’ giusto che l’aldila’ era solo per faraone e mogli, e dignitari. O sbaglio?
    In un film sull’Egitto, mi sembra “il re scorpione”, un capo, un visir parlo’ agli oprai: “se lavorerete, e ubbidirete, ci sara’ anche per voi..un aldila’!” e gli operai “oooohhh!!”. Un bell’esempio di antica demagogia. Certo, è solo un film, ma se veramente nel’antico Egitto l’aldila’ era concepito solo per i faraoni, gli architetti, i principi era un credo proprio “da bambini”.
    Una ragazza che tiene conferenze, reincarnazionista, fa molti riferimenti agli egizi (??!!). Lasciai un commento: “ma se gli egizi avessero creduto nella reincarnazionie, a che pro conservare il corpo?”.. Ah, chandal dejan, spiritualista “essena” . e le ho scritto anche ” ma.. gli esseni avevano un credo ben diverso da quello Egizi, pare fossero esseni anche Gesu’ Giuseppe e Maria…. “. La ragazza non mi ha ancora risposto..
    A parte i dubbi, tutto stupendo (il video). Ho sentito spesso il direttore del museo in tv. Ciao

    • Buona sera signor Marghian, sono Anna, la figlia di Enri e ho 12. Sono rinchiusa con lui ed io, essendo molto estroversa, ho bisogno di relazionarmi con il mondo esterno e scrivo anche su un blog, ma questo non basta. Così ho iniziato a cercare di comunicare con i vicini attraverso balconi e finestre, ma gli unici che mi rispondevano erano i gatti. A lei darebbe fastidio se una ragazza come me con buone intenzioni le dicesse: “Buonasera, come va?” Attendo la sua risposta, grazie :-))

  • Molto bello, per fortuna molti musei hanno aderito a questa iniziativa 😉

  • Bella iniziativa la tua! 🙂
    Confessa: hanno scoperto dei vinili che ignoravi 🙂

  • Intanto si può visitare così….. e poi ci saranno altre belle occasioni!!! buon proseguimento

Se ti va, rispondi, mi farà piacere leggere e rispondere ad un tuo commento, grazie! :-)