Enzo Jannacci

Jannacci, non lo avevo capito, almeno fino a un suo concerto di tanti anni fa.
Fui convinto da Antonio, un caro amico di allora.
Mi disse: “Dai andiamo, fidati.” e come sempre mi fido degli amici.
Eravamo al Teatro Sociale e di quella serata ricordo il gruppo di musicisti, il figlio Paolo al pianoforte che assieme a Jannacci ci diedero energia, passione, ironia e non sense.
Però più di tutte quelle emozioni fui colpito dalla poesia di Vincenzina e la Fabbrica
Grazie Jannacci.

 

 

1 commento per Enzo Jannacci

  • meno male che gli amici danno buoni consigli…..Jannacci è stato da sempre nelle mie simpatie, mi ha fatto ridere, riflettere, imparare a vedere la gente che ci passa vicino
    Anch’io ho visto anni fa un suo spettacolo in teatro e c’era anche il figlio Paolo, era stata una serata indimenticabile

Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>