R. E. M. - Orange Crush e il Vietnam

Vietnam, missione di disboscamento, operazione Ranch Hand, USAF, National Museum of the U.S. Air Force, photo 071002-F-1234P-022, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3455354

Vietnam, missione di disboscamento, operazione Ranch Hand, USAF.

Ci beviamo un’aranciata fresca, all’ombra degli alberi del Vietnam?“.

Mah… forse forse non è proprio una brillante idea“.

L’aranciata che intitola la canzone dei R. E. M., si riferisce all’agente arancio: un potente defoliante prodotto per l’esercito statunitense ed utilizzato durante la guerra nel Vietnam. Era un liquido incolore,  il cui nome nasceva dalle strisce colorate presenti nei fusti usati per lo stoccaggio e il trasporto. L’uso che ne fu fatto, dal 1965 al 1971, era tramite irrorazioni aeree sugli alberi vietnamiti, per distruggere le foglie e non permettere ai soldati avversari di nascondersi. L’effetto dell’agente arancio fu devastante per l’ambiente e per l’uomo: uno dei suoi principali composti inquinanti era infatti la diossina.
Gli aerei distribuirono il defoliante su centinaia di villaggi vietnamiti (i dati ufficiali superano i tremila) lasciando danni permanenti ma anche futuri sulle popolazioni: neoplasie e malformazioni ai feti durante la gravidanza. Uno dei componenti dell’agente arancio può infatti rimanere nell’ambiente per vent’anni, e su alcuni materiali, quali il legno, può restarvi anche di più.

Questa fu la prima volta che flora fauna e esseri umani simultaneamente vennero colpiti in modo brutale e devastante da agenti chimici.

Orange CrushAranciata
Follow me, don't follow me
I've got my spine, I've got my orange crush
Collar me, don't collar me
I've got my spine, I've got my orange crush
We are agents of the free
I've had my fun and now its time to
Serve your conscience overseas (over me, not over me)
Coming in fast, over me


Follow me, don't follow me
I've got my spine, I've got my orange crush
Collar me, don't collar me
I've got my spine, I've got my orange crush
We are agents of the free
I've had my fun and now its time to
Serve your conscience overseas (over me, not over me)
Coming in fast, over me


High on the roof,
thin the blood,
Another one on the waves tonight,
comin' in, you're home

We'd circle and we'd circle and we'd circle to stop and consider and
centered on the pavement stacked up all the trucks jacked up and our wheels
in slush and orange crush in pocket and all this here county hell any county
it's just like heaven here and I was remembering and I was just in a
different county and all then this whirlybird that I headed for I had my
goggles pulled off I knew it all I knew every back road and every truck
stop.




Follow me, don't follow me
I've got my spine, I've got my orange crush
Collar me, don't collar me
I've got my spine, I've got my orange crush
We are agents of the free
I've had my fun and now its time to
Serve your conscience overseas (over me, not over me)
Coming in fast, over me.
Seguimi, non mi seguire,
ho il coraggio, ho la mia aranciata
Acchiappami, non mi acchiappare,
ho il coraggio, ho la mia aranciata
Siamo agenti della libertà
Mi sono divertito e ora è tempo
di servire oltremare la tua coscienza (oltre me, non oltre me)
sta arrivando presto, sopra di me

Seguimi, non mi seguire,
ho il coraggio, ho la mia aranciata
Acchiappami, non mi acchiappare,
ho il coraggio, ho la mia aranciata
Siamo agenti della libertà
Mi sono divertito e ora è tempo
di servire oltremare la tua coscienza (oltre me, non oltre me)
sta arrivando presto, sopra di me

Su, sopra il tetto,
diràdati il sangue,
un altro sulle onde, stasera
che sta arrivando, sei a casa

Ci muovevamo in cerchio e in cerchio e in cerchio per fermarci
a riflettere e, ammassati sul marciapiede, accatastavamo tutti i camion
dopo essere stati richiamati al dovere, le nostre ruote erano piantate
nella melma, in tasca avevamo aranciata e tutto quest’inferno di
provincia, ogni provincia è proprio come il paradiso qui, e io stavo
ricordando ed ero in una contea differente e tutto quanto allora
quell’elicottero che dirigevo strabuzzavo gli occhi sapevo tutto
conoscevo ogni strada secondaria e ogni fermata di camion.

Seguimi, non mi seguire,
ho il coraggio, ho la mia aranciata
Acchiappami, non mi acchiappare,
ho il coraggio, ho la mia aranciata
Siamo agenti della libertà
Mi sono divertito e ora è tempo
di servire oltremare la tua coscienza (oltre me, non oltre me)
sta arrivando presto, sopra di me.

Riferimenti

81 commenti per R. E. M. – Orange Crush

  • ReAnto

    PS. Non so se hai visto come si è ridotto Stipe…..ahahahah ….che pena

  • ReAnto

    Mi son sempre piaciuti i REM ma non da farmi tagliare le vene , non tutto mi piace , e assieme a U2 ritengo che siano i due gruppi più sopravalutati del secolo che fu . Album strano Green . Se dovessi riassumere i REM in due canzoni , questa sarebbero She just want to be e I’ll take the rain ..per quanto riguarda l’orange crush …una delle tante porcate americane ….

    • Enri1968

      Green effettivamente è un album controverso, come scriveva Stefano di Pensiero secondaria, però mi piace un sacco! Sicuramente non innovativi al 100% ma grandi canzoni con uno stile che ha preso da tanto rock e quindi ecco il suono REM. Bella scelta per le canzoni.

      Orange crush? Concordo con te, le foto dei bimbi colpiti e nati dopo il trattamento americano defogliante sono terribili.

  • con i REM sfondi una porta aperta! Sono ancora in lutto per la loro separazione. Stipe e company sono stati voce, colore, significato -alcuni brani sono delle vere e proprie liriche- della mia vita musicale e non solo! In parte sposo la best list di Kikkakonekka

  • allora ti faccio un regalo più divertente, tienilo a volume alto, buona Pasqua carissimo!

  • Amo i R.E.M. anch’io…. bella la tua scelta e giusto ricordare questa (una delle tante) nefandezze compiute in quella guerra

    • Enri1968

      Si, la canzone mi è sempre piaciuta poi ho approfondito bene e da qui il post. Mi è piaciuto come Stipe e soci hanno “parlato” dei danni e nefandezze della guerra.

  • Ho ascoltato i Rem grazie a mio fratello e grazie a te ho imparato una cosa in più. E li ammiro ancora di più.

  • L' Alligatore

    Sempre grandi i REM, sempre sporchi gli amerikani!

    • Enri1968

      Eh ‘merigani, così pieni di contraddizioni.

      Sono molto legato a loro e mi piace ascoltarli anche oggi. L’album Green fu uno spartiacque per la loro carriera.

  • Le guerre non sono mai una bella cosa , sole per dire che sono una Me….dei R.e.m ho un solo album Reckoning , del 1979 quando ancora erano fighi ciao Enri

  • Incredibile, sono andata a riascoltarla e rivedere il video proprio ieri! 😀 Bellissima, e anche tutto Green!

  • anche se flora fauna ed esseri umani furono già duramente colpiti durante la guerra in Francia 1914 1918: molti terreni sono a tutt’oggi rimasti improduttivi

    • Enri1968

      Caro Amico mio, mi rende sempre più ambientalista: oltre ai danni (se vogliamo dire così) all’uomo anche alla natura. Maledetti “masters of war”.

    • Enri1968

      Grazie del video – commento ” 1961 – 1975 Guerra del Vietnam Conseguenze dell’Agente Arancio ” : davvero tosto, non lo conoscevo. Ogni volta che ci penso, sono sempre più convinto della Pace.

  • E nessuno è riuscito a imparare qualcosa. 🙁

    • Enri1968

      Cara Evaporata, se i padroni della guerra… evaporassero… grazie.

      • Ricordo un veccwhio film con un memorabile Alberto Sordi, mi pare fosse “Finché c’è guerra c’è speranza”…

        • Enri1968

          D’altronde le armi sono merce da produrre, vendere e comprare. Un bel film, me lo ricordo. Buongiorno.

        • “Perché vedete… le guerre non le fanno solo i fabbricanti d’armi e i commessi viaggiatori che le vendono. Ma anche le persone come voi, le famiglie come la vostra che vogliono vogliono vogliono e non si accontentano mai! Le ville, le macchine, le moto, le feste, il cavallo, gli anellini, i braccialetti, le pellicce e tutti i cazzi che ve se fregano!… costano molto, e per procurarsele qualcuno bisogna depredare!”

  • Canzone cardine di un album controverso, che però amo follemente.

    • Enri1968

      L’album Green segnò il passaggio alla Warner Bros. etichetta discografica grande e non indipendente. Lo amo molto pure io, le canzoni sono molto “loro” e per nulla scontate. I love Green.
      Grazie del tuo commento, mi fa molto piace.

  • Memorabile.

  • Può sembrare una bugia, ma credimi che non lo è.
    Recentemente mi sono riascoltato tutti gli album dei REM per farmi in casa una raccolta di 2 CD, un mio best-of personale. Amo fare queste cose, ho una stampante per CD e il risultato è spesso apprezzabile.
    La raccolta dei REM l’ho terminata 2 settimane fa, i brani splendidi sono moltissimi, la cernita è stata a tratti complicata. Ed ora questo doppio CD l’ho sempre in auto con me.
    Proprio ieri sera (eccomi al dunque) mentre andavo al corso serale di inglese ho ascoltato Orange Crush, ed alla fine l’ho ripetuta 3 volte (il tempo del tragitto) perché è semplicemente meravigliosa.

    Dissento leggermente sulla traduzione: “spine” credo sia la fascia laterale di colore arancione, non credo sia riferita al “coraggio” e ovviamente “orange crush” è di difficile traduzione in italiano.

    • Assurdo, come dicevo nel commento principale, anch’io ieri sono andata a ripescare proprio questa! _

    • Enri1968

      Ti credo ti credo.
      Mi piacerebbe ascoltare la tua “compila” manda la lista, grazie.
      Non semplice intendere i testi di M. Stipe, su due siti ho trovato questa interpretazione, forse si potrebbe chiedere ad un insegnante di madre lingua…

      • Leggevo anni fa, peccato non essermelo “salvato”, un articolo sulla interpretazione dei testi di Stipe. La base di partenza era “Imitation of life”, questo lo ricordo bene.

        Il mio “best of” dei REM; doppio CD

        CD1
        01 Radio free Europe
        02 It’s the end of the world as we know it (and I feel fine)
        03 Orange crush
        04 Pop song ’89
        05 Losing my religion
        06 Shiny happy people
        07 Near wild heaven
        08 Country feedback
        09 Half a world away
        10 Low
        11 Texarkana
        12 Drive
        13 Man on the moon
        14 The sidewinder sleeps tonite
        15 Everybody hurts

        CD2
        01 Nightswimming
        02 What’s the frequency, Kenneth?
        03 Bang and blame
        04 E-bow the letter
        05 Bittersweet me
        06 Electrolite
        07 Daysleeper
        08 Lotus
        09 At my most beautiful
        10 The great beyond
        11 Imitation of life
        12 All the way to Reno (you’re gonna be a star)
        13 I’ll take the rain
        14 Bad day
        15 Leaving New York

Se ti va, rispondi, mi farà piacere leggere un tuo commento, grazie.