Verona e il Traforo delle Torricelle mappa

Riporto la posta elettronica che ho ricevuto da Pasquale Saturni – segretario CiViVi:

Questa mattina sono stati presentati cinque nuovi quesiti referendari attorno al traforo e alle sue problematiche. A presentarli questa volta non è stato il Comitato di Sperotto, ma un gruppo di personalità note di Verona che chiedono che alla città venga data la possibilità di sapere e di decidere con consapevolezza.

ECCO I QUESITI REFERENDARI

Per i nuovi quesiti referendari ecco le adesioni, i proponenti e i quesiti. «Per impegni di lavoro e istituzionali oggi, 9 febbraio 2010, non potremo presenziare, come proponenti, alla presentazione dei nuovi quesiti referendari e apporre le nostre firme. Rendiamo pubblica la nostra piena adesione a questa iniziativa sottoscritta da diverse personalità veronesi che dichiara di sostenere due fondamentali punti di vista:
• le scelte irreversibili per il futuro della città devono costituire l’oggetto di una ampia discussione e consultazione dei cittadini, anche attraverso lo strumento del referendum;
• la scelta verso la quale il Comune sta indirizzando la città non è stata preceduta da adeguati studi e suscita fondate preoccupazioni di natura urbanistica, economica, sanitaria ed ambientale.

prof. Francesco Butturini dirigente scolastico del Liceo Ginnasio Statale Scipione Maffei
dott. Lino Furlani primario del servizio di Endocrinologia ospedale Sacro Cuore di Negrar
dott.ssa Donata Gottardi Ordinaria di Diritto del lavoro Università di Verona prof. Ermesto Guidorizzi VicePresidente della Società Letteraria di Verona e docente all’università Ca’ Foscari
dott. Walter Piubello Dirigente Unità Operativa Complessa Ospedale di Desenzano
dott. Mario Giulio Schinaia procuratore capo di Verona Quesiti referendum consultivo.

I QUESITI:
1. Siete contrari alla realizzazione di un passante nord-traforo delle Torricelle dal costo di almeno 390 milioni di euro che saranno ripagati con il pedaggio del passante e con compensazioni economiche?
2. Siete contrari alla realizzazione di un passante nord-traforo delle Torricelle, con caselli intermedi e con le seguenti caratteristiche: ingresso dal raccordo con il casello autostradale di Verona nord; prosecuzione a cielo aperto in prossimità delle località Boscomantico e Sorte, attraversamento del Parco dell’Adige e superamento del fiume con un viadotto che prosegue, in trincea scoperta, tra Parona e San Rocco; successivo transito fra i quartieri di Quinzano, Avesa, Ponte Crencano e Pindemonte in trincea coperta; passaggio sotto le Torricelle con arrivo in Valpantena; aperto anche al traffico pesante e a pedaggio?
3. Volete che – anteriormente all’indizione della gara per aggiudicare i lavori – la scelta urbanistica di realizzare un passante nord-traforo delle Torricelle venga valutata da parte di una commissione di esperti indipendente e di alto profilo, con una spesa non superiore allo 0.03% del costo dell’opera?
4. Volete che – anteriormente all’indizione della gara per aggiudicare i lavori – le possibili conseguenze sulla salute dei cittadini e sull’inquinamento atmosferico derivanti dalla realizzazione di un passante nord-traforo delle Torricelle vengano valutate da parte di una commissione di esperti indipendente e di alto profilo, con una spesa non superiore allo 0.03% del costo dell’opera?
5. Volete che la Giunta comunale promuova, a norma dell’art. 2 comma 1 del regolamento sui referendum del Comune di Verona, referendum consultivi in merito alle scelte di forte impatto economico, ambientale o sanitario, a partire dal passante nord-traforo delle Torricelle?

Aggiungo che non è facile trovare in rete una mappa ufficiale del Traforo delle Torricelle di Verona, non entro nel merito del motivo comunque qui sotto ho fatto un collegamento (link) all’immagine ufficiale http://www.traforo-torricelle.it/public/Progetto/Presentaz_Traforo_7.jpg reperita da http://www.traforo-torricelle.it/.

Riferimenti ulteriori per approfondire:
http://www.civivi.it/
http://www.traforo.it/
http://www.selese.org/traforo-delle-torricelle-ed-espropriazione-dei-diritti/
http://www.veramente.org/wp/?p=441

8 commenti per Verona e il Traforo delle Torricelle

  • Simone

    perchè non spostiamo l’Arena e facciamo lo stadio del Verona cosi il sindaco può andare a vedere le partite stando in Comune,diminuirebbe il traffico…ragazzi non vi rendete cnto che Verona è già attorniata dalle autostrade..e che risultato…che siamo circondati dallo smog…tutti quei milioni dovrebbero usarli per i trasporti pubblici…è solo propaganda quella del sindaco…”lui fa!!” si….ma le cose che non dicono durante le elezioni…meditate gente…la città di Verona sarebbe 1000 volte meglio senza auto…invece si pensa a fare autostrade(e poi case attorno),non risolvendo i problemi…non c’è futuro con queste cose…non voglio che diventi come Milano…la nostra Verona merita altro.
    Simone M.

    • Enrico1968

      Caro Simone, qui sfondi una porta aperta nel mio blog, aggiungo che oltra all’accerchiamento delle autostrade e delle tangenziali abbiamo anche l’ aereoporto … il sindaco Flavio Tosi poi ha un atteggiameeto veramente poco democratico nei confronti del referendum, che altro dire ? Concordo con te, andrebbero potenziati e migliorati i mezzi pubblici dell’autotrasporto, so per certo che vi sono molto zone di Verona e del veronese mal servite. Spero che i commenti di questo blog possano essere, modestamente, un punto di riflessione. Grazie per il tuo commento.

  • Stefano Rubele

    Sono molto contrario al nuovo passante!!!
    Le automobili, antiecologiche ed antieconomiche non rappresentano più attualmente un progresso.

    Sono molto favorevole invece al miglioramento della rete ferroviaria e alla costruzione di metropolitane leggere.

    • Enrico1968

      Stefano, ti ringrazio per il tuo commento, concordo con te, non si può sempre a pensare a investire direttamente o indirettamente sul trasporto tradizionale su gomma.

  • simone

    é proprio così che le nostre città sono ferme negli anni 70…purtroppo il sitema burocratico una volta superato si trasforma nei cittadini ke non credono nello sviluppo! Io a verona oltre ke a costruire la nuova tang. nord allargherei le esistenti a 3 corsie con svincolo di min 2…e poi treni o metrò ovunque…ma questa è un’utopia… Io dalla Valpo vorrei girare la città senza auto!!! Anke se diventerebbe un cimelio di ecologia per vr non sareste d’accordo nemmeno su questo, ci scommetto…

  • dino agnoli

    non è da fare, perché crea un disastro ambientale e ecologico,
    dino.

Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>